Il Molo

MAESTRALE

…………

Una carezza disfiora

la linea del mare e la scompiglia

un attimo, soffio leve che vi s’infrange e ancora

il cammino ripiglia

 

Lameggia nella chiaria

la vasta distesa, s’increspa, indi si spiana beata

e specchia nel suo cuore vasto codesta povera mia

vita turbata.

………..

sotto l’azzurro fitto

del cielo qualche uccello di mare se ne va;

né sosta mai: perché tutte le immagini portano scritto

“ più in là” !

 

Da “ Ossi di seppia” di

Eugenio Montale

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *